La Carriera Di Fifa 17 vs La Master League di Pes 2017

Se guardiamo singolarmente, ed in maniera asettica le modalità carriera di Fifa 17 e PES 17 ci rendiamo conto che sostanzialmente non c’è niente di male in nessuna delle due, e che entrambe a modo loro, sono delle buone modalità di gioco.

Ma se entriamo nel dettaglio, possiamo analizzare con maggiore criticità e razionalità le stesse.
Abbiamo chiesto ad alcuni nostri utenti che giocano ad entrambi i videogame di esprimere un loro giudizio.

Questa settimana abbiamo scelto Marco R. e Luca G. per esprimere il loro punto di vista:

Marco R.: Quest’anno ho comprato sia Fifa 17 che Per 2017, da buon appassionato del genere. Mi piacciono sostanzialmente entrambe, ma entrambe hanno dei punti deboli e dei punti forti. Mi spiego meglio.
Con Fifa 16 la modalità carriera fu notevolmente rivista ed implementata, facendomi davvero godere per tutto l’anno da una serie di carriere appassionanti e avvincenti, insomma, mi divertivo davvero.

Quest’anno invece, la Ea Sports credo si sia concentrata principalmente sull’implementazione del Frostbite e sulla modalità The Journey.
E’ vero che ha introdotto gli obiettivi, ma l’impossibilità di incidere sulle scelte di budget e merchandising o nel prezzo dei biglietti è davvero limitante.
Invece Pes 17 ha un gameplay fantastico e offre diverse opportunità nell’affrontare la partita.
Restano ancora dei dubbi sulla modalità di sviluppo delle squadre, con scelte di calciomercato discutibili e poco realistiche e soprattutto sulla rigenerazione di calciatori vecchi che riduce notevolmente il realismo.
Ma se devo essere sincero mi sono divertito più con la Master League che con Fifa 17.
Tuttavia, anche per quest’anno, oggettivamente, Fifa 17 resta un pelino sopra.

Luca G.: Quest’anno ho iniziato la carriera in Fifa 17 con il mio Torino, ma nonostante qualche piccola aggiunta ho la strana sensazione del già visto, del già fatto.
Lo script narrativo è sempre lo stesso: prendi la tua squadra, capisci un attimo dove ti trovi e come vincere le partite, il che porta a migliori ratino e valutazioni dei propri calciatori, vendita sul mercato, acquisto di giocatori forti e infine dominio totale con la CPU che non sembra in grado di adeguarsi e rinforzarsi adeguatamente.
Ho giocato anche alla Master League di PES 17, ma il problema dei giocatori rigenerati e il calciomercato che crea situazioni strane e poco realistiche (calciatori forti europei che finiscono in sudamerica) non sembrano garantirgli la preferenza rispetto a Fifa 17.
Credo che entrambe abbiano bisogno di un restyling, ma mi trovo comunque anche quest’anno a giocare principalmente con Fifa 17 e con la modalità carriera che assorbe il maggior numero di ore di gameplay.

Vincitore settimanale: la modalità carriera di Fifa 17.

E voi ragazzi, che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti