Fifa 18 Il Viaggio: Le Novità Volute Dalla Community

Fifa 18 Il Viaggio verrà svelato presto, e dovrebbe includere tantissime novità

In questo articolo facciamo un elenco delle novità che ci piacerebbe avere in Fifa 18 Il Viaggio.

Nello scorso capitolo ha fatto il suo esordio la modalità Il Viaggio, che ci ha visto vestire i panni di un giovane Alex Hunter, agli esordi nel calcio inglese.

Sicuramente in Fifa 18 Il Viaggio sarà sicuramente riproposto, ci sarà un continuum e certamente verranno apportate modifiche e miglioramenti.

Cerchiamo di esporre i miglioramenti e novità che gli appassionati amerebbero vedere nel secondo capitolo de Il Viaggio in Fifa 18.

Utilizzare il proprio personaggio

Anche se giocare con Alex Hunter è stato divertente, molti fan hanno avvertito l’esigenza di giocare utilizzando un proprio calciatore, completamente personalizzabile.

Capiamo bene che sarebbe auspicabile mantenere il nome e cognome di Alex Hunter (altrimenti tutti gli NPC come si dovrebbero rivolgere al protagonista?!) ma sarebbe bello poter creare un calciatore secondo i propri gusti, o a immagine e somiglianza di se stessi.

Questo piccolo stratagemma (mantenere nome e cognome e permettere al videogiocatore di modificare le sembianze del personaggio) viene utilizzato perfettamente in Mass Effect.

fifa-18-il-viaggio

 

Avere una propria casa e vita sociale

Sarebbe bellissimo, secondo molti videogiocatori, dotare Alex Hunter di una vita sociale al di fuori dei campi di calcio, per permettere un’immedesimazione ancora maggiore con le vicende del protagonista.

Immaginate di avere una propria casa, corredata da una palestra in cui potervi allenare e migliorare alcune abilità fisiche e atletiche.

Di avere un campetto di calcio a 5 in cui potete invitare amici online e sfidarvi in una partita nel giardino di casa, o di poter acquistare un’auto.

Sarebbe bellissimo!

 

Carriera Internazionale (SPOILER)

Il Viaggio in Fifa 17 termina con la chiamata ad Alex Hunter da parte della nazionale: ci si aspetta che il secondo capitolo del Il Viaggio in Fifa 18 ricominci proprio da qui.

Auspichiamo, anche, che sorgano delle difficoltà e delle pressioni sullo stato psico fisico di Alex Hunter nel gestire impegni con club e nazionale.

Infine la possibilità di una maggiore varietà nelle interviste e conferenze stampa per dotare il protagonista di una profondità maggiore dal punto di vista della personalità e di come lo stesso venga percepito dai media e dalle aziende che vogliono usarlo come testimonial.

 

Trasferimenti in altri club

Immaginate di poter incidere maggiormente nella scelta dei club in cui giocare.

Di poter decidere autonomamente che il periodo in una squadra è terminato e chiedere la cessione, perché magari alla ricerca di nuovi stimoli e nuove sfide… con la conseguenza che i fan siano arrabbiati, ad esempio, se decidiate di andare in un club storicamente rivale (ad esempio dal Manchester United al Manchester City o dal Real Madrid al Barcellona).

Questo permetterebbe al videogiocatore di sentirsi maggiormente coinvolto e responsabile delle sorti del protagonista, e garantirebbe

 

Miglioramenti nella grafica e animazioni

Il motore Frostbite, come annunciato dalla EA Sports, sarà ulteriormente perfezionato nel corso di Fifa 18: questo porterà un sicuro giovamento nella grafica in generale, ma soprattutto nelle movenze e animazioni dei personaggi, non solo in gioco ma anche nelle scene “cinematografiche”.

Infatti nella passata edizione de Il Viaggio, spesso Alex Hunter aveva movenze robotizzate e a volte c’era una leggera asincronia tra movimenti della bocca e parlato.

 

Dialoghi più incisivi

Ovviamente non bisogna dimenticare che Fifa 18 non è un gioco di ruolo, ma un videogame calcistico. E bisogna apprezzare gli sforzi che la EA sta facendo per dotare la serie di una modalità storia.

Tuttavia è necessario, se storia deve essere, migliorare notevolmente i dialoghi: spesso ne Il Viaggio non c’era abbastanza differenza, soprattutto nelle conseguenze, tra risposta “calda” o “fredda”: sarebbe bello, ad esempio, che la stampa o i fans lodino Alex se, dopo una prestazione magnifica, decidesse di lodare la squadra anziché se stesso o attirarsi le critiche nel caso in cui dovesse criticare il mister se non lo fa giocare titolare o gli avversari per un qualsiasi motivo.

Inoltre la recitazione degli NPC va notevolmente migliorata, soprattutto dal punto di vista del coinvolgimento emotivo, per evitare il fastidioso effetto della recitazione-da-copione.

Sui dialoghi e sulle reazioni degli NPC occorrerà lavorare molto, diciamocelo.

 

Rapporto tra Hunter e Walker

Beh, il rapporto tra i due è stato senza dubbio l’aspetto più bello de Il Viaggio in Fifa 17, e vogliamo decisamente che ne in Fifa 18 Il Viaggio  si riproponga con maggiore enfasi.

 

Concludiamo dicendo che le premesse per fare un gran bel capitolo de in Fifa 18 Il Viaggio ci sono tutte: tocca agli sviluppatori tirare fuori dal cilindro qualcosa di epico.

A breve avremo tutte le risposte.